Compagnie assicurative

Compagnie assicurative auto online

Dopo aver inserito i dati che il motore di ricerca richiede, quelli che ci riguardano personalmente e quelli riguardanti il nostro autoveicolo, ci viene proposto un elenco di offerte delle varie Compagnie assicurative auto che operano online. Tra le Compagnie assicurative col premio più basso, notiamo subito delle notevoli differenze di costo, man mano che scendiamo, fino ad individuare quelle che arrivano finanche a 5 volte di più del valore della prima offerta e oltre. Come mai? Altri dati confrontabili nell'immediato sono quelli relativi ai massimali - alcuni suddivisi nei tre valori corrispondenti alle Persone, Animali e Cose; altre, invece, indicanti un massimale unico che li comprende tutti - e ad altre coperture accessorie quali l'Assistenza stradale e/o la Tutela legale e/o l'Infortunio del conducente. Approfondendo ulteriormente, notiamo che, delle coperture accessorie per le quali è prevista la possibilità di deselezionarle, è indicato il singolo costo, già compreso sul premio finale. Per cui, nel caso che non se ne volesse usufruire, si ha la possibilità di un ulteriore risparmio.
Frontal offset crash test

Manuale di certificazione delle qualifiche delle compagnie assicurative. Secondo i principi dell'European Qualifications Framework (EQF) ed il decreto ministeriale 30 giugno 2015

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25€


Compagnie assicurative auto in generale

Una volta che si sia provveduto a mettere tutte le compagnie assicurative sullo stesso piano parificandone le offerte, la possibilità di scoprire, quando ormai è troppo tardi, che a fronte di un maggior risparmio sul premio si è costretti a far fronte di persona ai danni provocati in un incidente, di cui si credeva di essere coperti, è ancora elevata. Per meglio procedere ad una scelta ponderata e, possibilmente, priva di spiacevoli sorprese, è consigliabile riuscire a consultare prima la Nota informativa dell'elenco compagnie assicurative sottopostoci. Più precisamente le Condizioni di Assicurazione di Responsabilità Civile per la Circolazione dei Veicoli a Motore, tra i cui articoli possono nascondersi i motivi che giustificano il perché del prezzo più basso. E' bene ponderare con attenzione gli articoli riguardanti sia le coperture sia, soprattutto, le esclusioni.

    Istituti di credito, compagnie assicurative e mediazione. La consulenza di qualità. Il ricorso alla mediazione da parte di clienti, banche e assicurazioni

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,04€


    A proposito di Coperture, Esclusioni e loro correlazioni

    Le Coperture riguardano in modo esplicito la qualità dei Rischi coperti e i relativi limiti entro i quali le Compagnie assicurative online e non rispondono. Così, ad esempio, laddove nella polizza sono indicati i massimali, il cui valore minimo attualmente previsto è di 5 milioni di euro per le persone e di 1 milione di euro per animali e cose, significa che, in caso d'incidente del quale si è responsabili, le compagnie assicurative coprono fino a 5 milioni di euro per i danni causati alle persone, indipendentemente dal fatto che siano esterne all'autovettura oppure trasportati. Se, però, approfondiamo il concetto attraverso la consultazione delle Condizioni Generali di Polizza, laddove si parla di Esclusioni, capita spesso d'incappare in un articolo che, nel caso di danni subiti dai terzi trasportati, precisa la mancanza di copertura se il trasporto non è effettuato in conformità alle disposizioni vigenti o alle indicazioni della carta di circolazione. Significa, ad esempio, che la Compagnia non copre il caso frequentissimo in cui le persone sedute nel sedile posteriore, al momento dell'incidente, non abbiano allacciate le cinture di sicurezza.


    Tra le possibili sorprese anche le Franchigie e le Rivalse.

    L'ultimo aspetto da approfondire prima della scelta definitiva della polizza che più ci soddisfa dal rapporto costo/rischi coperti, riguarda le eventuali franchigie e le eventuali rivalse. Le prime sono collegate ai Rischi Diversi, sotto forma di percentuali - come nel caso dell'assicurazione infortuni del conducente, in cui è prevista la liquidazione del danno a partire da una determinata percentuale d'invalidità, quindi con la Franchigia del 3%, ad esempio, e un'invalidità del 10% la Compagnia paga il 7% - o in valore assoluto - come nel caso della rottura cristalli, in cui con una Franchigia di 200 euro e un danno di 500 euro la Compagnia liquida 300 euro. La Rivalsa, invece, scatta quando la Compagnia, avendolo indicato nelle Condizioni di Assicurazione, successivamente alla liquidazione di un sinistro, rileva, ad esempio, che il conducente guidava in stato di ebbrezza per cui pretende un rimborso di X euro.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO