Prestiti inpdap

I prestiti Inpdap sono dei finanziamenti offerti ai dipendenti o ex dipendenti (pensionati) della pubblica amministrazione, in condizioni molto agevolate. Essi possono essere forniti dall’Inps, la quale in seguito a un decreto salva-stato ha assunto i compiti che erano nelle mani dell’Inpdap; oltre all’Inps, la richiesta dei prestiti può essere presentata presso le banche autorizzate. Tra i principali finanziamenti, possono essere accesi: piccoli prestiti, prestiti pluriennali diretti e i prestiti pluriennali garantiti. Queste tre tipologie di prestiti sono concessi secondo requisiti ed esigenze ben precise (spese urgenti, ristrutturazioni, acquisto auto, impianti fotovoltaici etc.), con diversi tassi e rate di estinzione con lo scopo di soddisfare appieno le esigenze di tutti i richiedenti.

La richiesta del piccolo prestito Inpdap può essere scaricata presso la sezione modulistica del portale Inps; successivamente alla compilazione deve essere presentata presso l’ufficio territoriale o provinciale competente, ... continua


Articoli su : Prestiti inpdap


1          ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • Prestiti inpdap tabelle

    Storica insegna dell'INPS L'Inpdap dispone di convenzioni con le Banche che permettono agli iscritti di accedere al credito a tassi agevolati. Però spesso è difficile calcolare la rata che varia in base al piano di rimborso e
  • tabelle piccolo prestito inpdap

    euro I dipendenti pubblici ancora in servizio o in quiescenza, qualora iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, possono chiedere la concessione di somme di denaro di modeste
  • Piccolo prestito inpdap tempi di erogazione

    piccolo prestito Tutti i dipendenti ed i pensionati pubblici possono godere di particolari prestiti, chiamati prestiti INPDAP; in realtà oggi è l'INPS che si occupa di questo, visto che l'INPDAP è stato assorbito da q
  • Calcolo rata prestito inpdap

    Richiesta prestito approvata Per eseguire ed ottenere il calcolo rata prestito Inpdap, rivolto a tutti ai dipendenti pubblici, con l'entrata in vigore del decreto Salva Italia sono l'Inps, le banche e gli istituti di credito conv
  • Cessione del quinto inpdap

    prestito per acquisto casa Questa guida è volta a fornire al lettore le informazioni per accedere ai finanziamenti che l'Inpdap riserva ai dipendenti pubblici, ai pensionati e al personale delle Forze Armate. Vi troverete quant
  • ex inpdap

    INPDAP Fino ad alcuni anni fa i lavoratori statali avevano un loro proprio ente previdenziale, chiamato INPDAP, che oggi è confluito nell'INPS. Ancora oggi però i lavoratori e i pensionati ex INPDAP possono
  • Inpdap pensionati

    Prestito inpdap pensionati euro I piccoli prestiti inps (ex inpdap) sono soluzioni ceditizie per dipendenti e pensionati statali, rimborsabili da 12 a 24 mensilità, per un importo massimo uguale all'ammontare medio della pensione, p
  • Inps ex inpdap

    INPDAP I prestiti INPS ex INPDAP sono dei particolari finanziamenti che l'INPS elargisce ai pensionati ed ai dipendenti pubblici. Fino a qualche anno fa questo tipo di prestito era gestito dall'inpdap, ente
  • Inps pensionati

    Comunicazione da parte dell'INPS Per l'INPS i pensionati rappresentano la fonte principale del proprio lavoro. Gestire un così elevato numero di pensionati non è semplice, garantendo a tutti la possibilità di vivere adeguatamente pot
  • Piccolo prestito Inpdap

    Prestito semplice e veloce.
Piccolo Prestito è un servizio gestito dall'Inps, ex Inpdap, rivolto a tutti i dipendenti e pensionati pubblici e statali, che permette di ottenere, con una procedura semplice e fai da te, un piccolo
  • Prestiti inpdap calcolo

    Il logo dell'INPDAP L'INPDAP concede diverse forme di finanziamento ai dipendenti e pensionati pubblici con condizioni di favore in termini di costi e interessi. Per capire quanto è possibile richiedere è utile conoscere
  • Prestiti pensionati

    Come possono richiedere prestiti i pensionati Esistono prestiti per i pensionati Inps e per quelli ex Inpdap. Sono un'opzione messa a disposizione dai principali istituti di credito. Richiederli è semplice ma occorre produrre una serie di documen
1          ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , senza dover presentare certificati medici, motivazioni o documentazioni per la spesa. Questi pacchetti sono offerti a quei soggetti che hanno bisogno di spese urgenti e hanno una durata massima di 4 anni. Può esse richiesto un importo di prestito massimo corrispondente a una mensilità netta di pensione e di stipendio che passa a 2 per una durata biennale e a 3 mensilità se il prestito ha una durata di 3 anni e via dicendo. I tassi annuali del piccolo prestito Inpdap sono nettamente inferiori rispetto a quelli di mercato, e si applicano due aliquote (una con riferimento al fondo rischi e una per le spese di amministrazione). La restituzione avviene in 12, 24, 36 e 48 rate circa, mentre il rimborso può avvenire mediante addebito in c/c o conto postale oppure in contanti.I prestiti Inpdap pluriennali diretti possono essere richiesti da quei dipendenti statali per far fronte a spese familiari e personali incluse all’interno di un regolamento specifico. In altre parole, possono essere concessi a quei soggetti che devono sostenere spese in seguito a furti, incendi, calamità naturali, impianti fotovoltaici, ristrutturazioni, acquisto d’immobili, matrimonio e simili. I soggetti devono essere iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie, possedere almeno 4 anni di anzianità e 4 anni di contributi versati alla medesima gestione unitaria. Il contratto di lavoro deve essere a tempo indeterminato, mentre per quelli a tempo determinato il contratto lavorativo non deve essere inferiore a 3 anni. A differenza del piccolo prestito, per accedere a quello pluriennale occorre presentare una documentazione di spesa; la durata varia tra i 5 e i 10 anni, si può estinguere in 60 o 120 rate e ogni rata non deve essere superiore a un quinto della busta paga o della pensione.

I prestiti Inpdap pluriennali garantiti hanno una durata compresa tra i 5 e i 10 anni e possono essere accesi solo se si possiedono specifiche caratteristiche. La richiesta di questo finanziamento è molto semplice, basta presentare quattro coppie della domanda all’amministrazione di competenza, allegando il certificato di sana costituzione fisica. Successivamente alla ricezione della domanda, l’amministrazione trasmette la stessa alla banca che compilerà una proposta di contratto, inviandolo nuovamente all’amministrazione. Al momento della ricezione del contratto, l’amministrazione invia tutta la documentazione necessaria alla sede Inpdap (che oggi coincide con la sede dell'Inps in quanto, la prima, eliminata con un decreto salva-stato) della zona, la quale analizzerà tutti i documenti e deciderà se concedere il prestito o meno.