Prestiti e contributi a fondo perduto

Un prestito e un contributo a fondo perduto sono delle somme che una volta ricevute non devono essere restituite da chiunque ne abbia beneficiato. Questi particolari finanziamenti vengono solitamente erogati dagli enti pubblici, come l'Unione europea, i Ministeri oppure le Regioni. I contributi servono per garantire investimenti da parte di un imprenditore per poter acquistare strumentazioni oppure per l'esecuzione di opere. Le imprese che ne possono beneficiare sono sia quelle di nuova costituzione sia quelle già in attività. Normalmente non è necessario fornire delle garanzie per poter ottenere i fondi, tranne in quei casi in cui sia previsto un anticipo. I beni acquistati dall'impresa devono avere un effetto adeguatamente durevole. Il fondo viene in questo caso calcolato con una percentuale sul costo totale dell'investimento deve essere eseguito.Esistono numerosi finanziamenti a fondo perduto che possono essere dedicati anche a quelle categorie che risultano maggiormente svantaggiate, ... continua

Articoli su : Prestiti e contributi a fondo perduto


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , come per esempio i giovani, i disoccupati, i cassintegrati. Quindi generalmente tutte quelle persone che hanno notevoli difficoltà a poter ottenere finanziamenti mediante i circuiti finanziari classici. Generalmente un finanziamento a fondo perduto avviene dopo la pubblicazione di un bando di gara che possa interessare una particolare categoria. I prestiti e i contributi a fondo perduto possono essere molto importanti per le piccole imprese che operano in settori con poco sviluppo, oppure per tutte quelle attività imprenditoriali che devono essere avviate. I finanziamenti di questo tipo possono essere utilizzati anche per procedere con l'assunzione di alcune categorie particolari di lavoratori, oppure per garantire un potenziamento di un'azienda già in attività, ma in un settore in crisi come potrebbe essere l'agricoltura, l'artigianato oppure il turismo.

      Per riuscire ad ottenere un prestito o un contributo a fondo perduto è necessario partecipare a determinati bandi che possono garantire una adeguata erogazione dei fondi. Esistono tipologie di verse di bandi che possono essere validi per richiedere i finanziamenti. Possono esistere bandi che presentano una scadenza oppure quelli che risultano sempre aperti. Possono essere classificati in base al settore oppure divisi per area geografica. Alcuni bandi invece possono essere creati appositamente per riuscire a sviluppare un particolare progetto. Generalmente per poter accedere ad un fondo perduto si deve preparare un adeguato progetto nel quale devono essere inserite le informazioni che riguardano la tipologia di attività oppure che riguardano l'azienda che si ha intenzione di avviare. Nel progetto devono essere indicate anche correttamente le spese che si desidererebbe coprire con i fondi forniti.

      I finanziamenti a fondo perduto possono essere sottoposti a delle condizioni da parte di chi eroga il contributo. Infatti è possibile che venga indicato il modo in cui investire i fondi, oppure potrebbe essere richiesta la possibilità di un controllo che i finanziamenti vengano impiegati correttamente. L'ente che eroga il contributo in caso di inadempienze può richiederne la restituzione di quanto versato. Molto spesso si possono trovare dei bandi in cui sono il cinquanta per cento del finanziamento risulta fondo perduto, il restante cinquanta deve poi essere restituito a rate e con tassi agevolati. I finanziamenti europei possono essere forniti con due modalità differenti: tramite pubblicazione diretta di bandi suddivisi per settore, oppure tramite fornitura dei fondi agli Stati membri e poi successivamente gestiti dalle amministrazioni locali che indiranno i bandi corretti.