Istituti Bancari

Gli Istituti Bancari vengono comunemente chiamati Banche; si tratta di imprese private che si occupano di gestire il denaro in ogni situazione in cui sia necessaria una intermediazione finanziaria. Principalmente gli istituti Bancari si occupano di custodire la liquidità dei loro clienti, in modo da renderla poi disponibile per i pagamenti elettronici, con strumenti quali carte di credito e bancomat, le cui operazioni vengono totalmente gestite dalla banca. Queste imprese si occupano anche di prestiti di capitali, sia a privati cittadini, sia alle aziende. In molti casi la Banca si preoccupa anche di investire i soldi dei propri clienti, acquistando azioni o quote di fondi di investimento. Il guadagno proviene dagli interessi percepiti per i prestiti effettuati e dal pagamento diretto di alcune prestazioni.Le Banche sono un'istituzione moderna, ... continua

Articoli su : Istituti Bancari


1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • Banco Desio

    Servizi di Internet Banking Banco Desio è la banca in grado di trasformare le necessità dei propri clienti in opportunità, con un ampio ventaglio di prodotti bancari, finanziari e assicurativi. Inoltre con Banco Desio on line è
  • Banco di napoli on line

    La carta super flash di Banco di Napoli Intesa San Paolo Banco di Napoli on line è il servizio di internet banking dell'istituto di credito che aderisce al gruppo San Paolo. In questo modo, tutte le funzionalità del conto corrente possono essere utilizzate
  • Banca Prossima

    Banca Prossima Banca Prossima S.p.A. è una banca di proprietà del Gruppo Intesa Sanpaolo, che offre molte soluzioni finanziarie pensate per rispondere alle esigenze del Terzo Settore. Tra le soluzioni bancarie, un o
  • Banca popolare emilia romagna

    giornali investire Precedentemente Banca Popolare di Modena, la Banca Popolare dell'Emilia Romagna ha nel suo interno 9 banche commerciali operanti in 18 regioni, con un network di circa 1.300 filiali. La sede legale è
  • Banco Napoli

    Il logo di Banco di Napoli, Gruppo San Paolo Grazie al sistema Banco di Napoli on line è possibile gestire il proprio conto corrente senza recarsi presso una delle pur numerose filiali. Infatti, grazie ad una login, una password e una chiavetta
  • Banca popolare di Lodi

    sede Banca Popolare di Lodi La Banca Popolare di Lodi offre varie e completi servizi via Web, come il Portale Vantaggio, rivolto all'impresa moderna e alle sue attività amministrative, finanziarie e contabili. Con Remote Banking
  • Bancoposta online

    Bancoposta online. Bancoposta online offre la possibilità di movimentare il conto stando comodamente a casa propria. Inoltre, si può controllare i saldi del conto, effettuare ricariche sim o Postepay, effettuare pagamen
  • Banca credito sardo

    Banca credito sardo La Banca di Credito Sardo aveva diversi uffici dislocati sul territorio dell'isola, per offrire un adeguato servizio a tutti i suoi clienti, in modo comodo ed efficace.Una volta incorporata all'intern
  • Unicredit on line

    Sistemi sempre più evoluti per l'on line banking
Grazie agli innovativi sistemi di on line banking è sempre più facile gestire il conto corrente, effettuare pagamenti e operazioni varie oppure controllare il saldo, dovunque ed in ogni momento. Unicr
  • Popolare sondrio

    Banca popolare di sondrio La Banca Popolare di Sondrio è stata fondata nel 1871, ad oggi conta circa 2550 dipendenti, con oltre 300 filiali presenti sul territorio. Col tempo ha ampliato sempre più la sua attività, riuscendo
  • Banca Intesa San Paolo

    Banca Intesa San Paolo Banca Intesa San Paolo nasce nel 2007 dalla fusione di due grandi realtà bancarie, Banca Intesa e San Paolo IMI. L'istituzione offre una vasta quantità di soluzioni bancarie comode e convenienti sia p
  • Intesa san paolo online

    internet banking Ti basterà entrare sul portale web ufficiale di Intesa San Paolo per poter usufruire di tutti i suoi esclusivi servizi bancari, risparmiando denaro e tempo prezioso.
1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , ma l'utilizzo di istituti che garantivano servizi simili è molto antico. Sembra che già nella Grecia antica si usasse depositare i propri averi presso i sacerdoti dei Templi, di cui ci si poteva fidare. Nel 1400 fu a Firenze che nacquero le prime Banche, nel momento in cui i banchieri della città cominciarono a redigere lettere di credito: i clienti depositavano i loro averi presso una banca, per maggiore sicurezza; la Banca compilava una lettera di credito in cui dichiarava che il possessore aveva in effetti accesso ad una certa quantità di ricchezze (in oro, in monete, in gioielli). Per molti nobili, mercanti e anche per i Re risultava molto più comodo viaggiare con una lettera di credito, piuttosto che con le proprie ricchezze, che erano difficili da custodire e in balia di furti e imbrogli.Oggi le banche non devono necessariamente custodire gioielli, oro o altri tipi di ricchezze, perché gli scambi avvengono prevalentemente attraverso la moneta. Il guadagno delle banche avviene attraverso vari canali. I clienti degli istituti bancari in genere pagano un fisso mensile per i vari servizi che una banca offre, o sborsano una cifra pattuita ogni volta che necessitano di un singolo servizio: estratti conto, assegni, utilizzo di carte di credito o bancomat, bonifici e tutti gli altri tipi di operazioni bancarie vengono in genere pagate dal cliente che le richiede. Oltre a questo, le banche ricevono un alto interesse passivo sulle cifre che hanno ceduto come prestito, attraverso mutui o altri tipi di servizio. Inoltre quotidianamente le banche hanno a disposizione un'ampia fetta dei capitali che i loro clienti hanno depositato sui loro conti correnti; tutti questi soldi non vengono necessariamente scambiati ogni giorno dalla clientela e rimangono a disposizione della banca, che può investirli in attività finanziarie di vario tipo.Le funzioni svolte da un'impresa bancaria sono varie, anche se le più utilizzate sono solo alcune. La principale funzione di una banca, quella a cui ricorre la quasi totalità dei cittadini, è quella di deposito: in Banca possiamo depositare la nostra liquidità, in modo che venga custodita. La gran parte delle persone possiede un conto corrente, attraverso il quale riceve stipendio o pensione, che utilizza poi per pagare bollette o effettuare spese di vario tipo, attraverso l'utilizzo della cosiddetta moneta elettronica, cioè carta di credito o bancomat. La anca paga ai suoi clienti con conto corrente di deposito una certa quota di interesse passivo sulla cifra depositata, su base annuale, in genere pari a pochi punti percentuali. L'altra funzione principale di un istituto bancario è quella di gestire i crediti dei propri clienti: in Banca si può ottenere un mutuo o un altro tipo di prestito. In questo caso la Banca utilizza l'eccedenza di capitali che ha a disposizione per prestare liquidi ad un cliente, che possa comprovare di saldare il debito nel corso dei mesi, pagando gli interessi attivi.