Calcolo rata prestito inpdap

Calcolo rata prestito Inpdap

I prestiti Inpdap sono soluzioni creditizie personalizzate che oltre ad essere agevolate, con un tasso di interesse annuo che si aggira attorno al 4,25%, sono rivolte esclusivamente ai pensionati e ai dipendenti pubblici.

Dopo il Decreto Salva Italia vengono erogate dall’Inps, dalle banche e da tutti gli istituti di credito che convenzionati con l’ente, pongono tra le condizioni che chi richiede il prestito risulti iscritto alla Gestione Dipendenti Pubblici.

L’offerta è basata principalmente su tre formule: prestiti pluriennali diretti, pluriennali garantiti e piccoli prestiti.

Il calcolo rata prestito Inpdap varia secondo le necessità del richiedente che può usufruire di un finanziamento minimo, pari a una mensilità di stipendio o pensione, mentre per cifre più elevate, l'ente basa il calcolo sulla durata del rimborso, fino a un massimo di dieci anni.

Richiesta prestito approvata

Pagella del pensionato.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,9€


Prestiti pluriennali: formule credito agevolate

Piccoli prestiti, prestiti pluriennali diretti e pluriennali garantiti, proposti dall'ente Inpdap, permettono al richiedente, sia esso pensionato ex dipendente pubblico che ancora soggetto lavoratore, di accedere a formule di credito agevolate.

Le soluzioni che consentono di fronteggiare imprevisti e urgenze pongono nella richiesta alcune condizioni, prima su tutte quella dell'iscrizione alla Gestione Dipendenti Pubblici.

Per i piccoli prestiti l'ente non richiede alcuna documentazione di prova, mentre per i pluriennali diretti la documentazione deve comprovare che il motivo della richiesta è legato a necessità personali o familiari.

In merito ai pluriennali garantiti è possibile accedere al prestito da parte della famiglia del richiedente che è deceduto, dal richiedente che ha concluso il servizio senza avere diritto alla pensione o che ha avuto una riduzione dello stipendio.

Il calcolo rata prestito Inpdap e i relativi piani di rimborso variano a seconda della durata e dal numero dei pagamenti che possono essere da 12 a 48 rate e da 60 a 120 rate, con piani di ammortamento quinquennali o decennali.

  • Prestiti inpdap I prestiti Inpdap sono dei finanziamenti offerti ai dipendenti o ex dipendenti (pensionati) della pubblica amministrazione, in condizioni molto agevolate. Essi possono essere forniti dall’Inps, la qua...
  • finanziamento auto I prodotti finanziari che permettono di acquistare un'auto a rate sono molti e diversi tra di loro. La prima differenza risiede dal soggetto che propone di stipulare il finanziamento. Esistono dei riv...
  • Prestiti tra privati seri In momenti di difficoltà economica, come nella nostra era, le famiglie spesso faticano a realizzare i propri desideri, anche quelli più "normali". Per arredare la casa, acquistare un'auto o sempliceme...
  • accordo per prestito tra privati I prestiti fra privati possono essere concessi ad un tasso di interesse inferiore al cosiddetto tasso di usura. La Banca d'Italia provvede a definire quale sia la percentuale limite a cui sia i privat...

Targa premio pensione inps

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,6€


Prestiti Inps - Inpdap

Nell'offerta dei finanziamenti riconosciuti dall’Inps Gestione Dipendenti Pubblici, il prestito pluriennale garantito viene concesso in caso di: riduzione dello stipendio da parte del richiedente, cessazione dal servizio senza pensione e decesso dell’iscritto.

Per il calcolo rata prestito Inpdap è bene sapere che i piani di rimborso possono durare da 5 a 10 anni.

L’ammontare della rata non può essere superiore al quinto dello stipendio netto mensile. Inoltre il dipendente dev'essere in attività da almeno 4 anni.

Per quanto riguarda il tasso di interesse, non è possibile stimare esattamente l'importo, perché si tratta di un prestito regolato ed erogato dagli istituti di credito convenzionati.

In base alle informazioni indicate dall’Inps, vi ricordiamo che per avere un'idea precisa sui costi del prestito, sono da tenere presente: gli interessi e le spese di amministrazione differenti tra i diversi istituti eroganti, le spese di amministrazione dell'Inps pari allo 0,50% e il costo del rischio di insolvenza.


Calcolo rata prestito inpdap: Prestito Inps ex Inpdap

Piccolo prestito

Quello che era il piccolo prestito Inpdap, dopo il trasferimento delle funzione dell'ente erogante all'Inps, prende il nome di piccolo prestito Inps ex Inpdap.

La formula del prodotto resta la stessa con la differenza che viene erogato da un istituto di credito convenzionato.

Questa soluzione permette di ottenere una liquidità per fronteggiare le esigenze dei lavoratori e dei pensionati della pubblica amministrazione.

I tempi di rimborso possono essere suddivisi in rate da 12 fino a 48 mensilità.

Per ottenere ed eseguire il calcolo prestito Inpdap da parte di un lavoratore in attività, è sufficiente presentare la domanda all'amministrazione di appartenenza che si fa carico di inviarla all'ente preposto. Mentre invece se il richiedente è pensionato, la domanda dev'essere inoltrata direttamente all'Inps. Per il piccolo prestito Inpdap non sono necessari motivazioni, documentazione di spesa e nemmeno il certificato medico.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO