Tasso di finanziamento

Il finanziamento ed il tasso del finanziamento

Caratteristiche e tipologie.Il finanziamento è la cessione di una somma di denaro con il vincolo della restituzione di capitali di uguale valore o di valore maggiore (interessi che vengono calcolati sul tasso del finanziamento).Viene accordato ad un privato o ad un altro soggetto economico, da istituti o società di credito autorizzare (banche e finanziarie).E' costituito da questi elementi:capitale finanziatotasso annuo nominaletasso annuo effettivo globaledurataPossono essere finalizzati e non finalizzati.Nel primo caso, il cliente è obbligato all'acquisto di un bene di consumo, spesso il finanziamento è erogato nello stesso punto vendita del bene acquistato e hanno delle pratiche più rapide e semplici.I finanziamenti non finalizzati, tra cui il più diffuso è il prestito personale, non hanno alcun vincolo di destinazione e chi li ottiene può disporne in assoluta libertà.
Tassi di finanziamento sempre più convenienti

PrestitoMobile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,99€


TAN

Il tasso annuo nominale.Il TAN è il tasso di interesse puro che si applica ad un finanziamento.E' il tasso da utilizzare come termine di paragone, tuttavia non corrisponde al tasso d'interesse realmente applicato.Nel caso dei prestiti, il TAN è il tasso di interesse che le banche utilizzano per fissare l'importo delle rate da pagare mensilmente per restituire il prestito, ma ancora privo dei costi accessori, quindi non è il tasso reale.A questo bisognerà aggiungere i costi legati ai servizi necessari per la gestione del prestito.Allo stesso modo, ma nel caso invece di un investimento, se ad esempio si investe del denaro che rende il 2% ogni trimestre, questo non tiene conto della capitalizzazione trimestrale e quindi il tasso effettivo non sarà l'8% (2% moltiplicato 4), ma sarà maggiore.

  • prestiti online verifica importi Quando si ha a che fare con una scelta tanto importante per le finanze familiari o della propria attività lavorativa, è opportuno richiedere più preventivi possibili per capire cosa offre il mercato. ...
  • Prestiti inpdap I prestiti Inpdap sono dei finanziamenti offerti ai dipendenti o ex dipendenti (pensionati) della pubblica amministrazione, in condizioni molto agevolate. Essi possono essere forniti dall’Inps, la qua...
  • Ottenere un prestito cambializzato è facile Tra l’ampia gamma di finanziamenti proposti dagli istituti di credito, il prestito cambializzato è sicuramente quello più delicato e controverso tanto che molte banche e le grandi finanziarie preferis...
  • Finanziamenti a fondo perduto I finanziamenti a fondo perduto sono dei contributi erogati da società finanziarie o da enti pubblici ad aziende d’interesse pubblico o di nuova costituzione con lo scopo di equilibrare la loro situaz...

Rivalutazione monetaria e calcolo interessi. CD-ROM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,85€
(Risparmi 7,15€)


TAEG

Il tasso annuo effettivo globale.Il tasso del finanziamento è costituito dal tasso annuo nominale (TAN), più tutte le spese accessorie, che sono:- spese di istruttoria- spese di incasso e gestione rata- imposta di bollo/sostitutiva sul contratto- spese di chiusura della pratica- il costo per le singole comunicazioni periodiche- il costo di un'eventuale assicurazione. E' bene ricordare che non sempre è obbligatoria, ma serve per tutelarsi dal rischio di insolvenza.Per una congrua valutazione di una proposta di prestito, non bisogna solo prendere in considerazione il tasso del finanziamento quindi, ma il TAEG, che essendo formato dal TAN più le spese accessorie, riassume in valore percentuale il costo reale di un prestito e consente di capire immediatamente la convenienza di un finanziamento rispetto ad un altro.


Tasso di finanziamento: Gli interessi legali

Calcolo degli interessi legali.L'interesse è definito legale quando il tasso è fissato dal legislatore. Questo viene infatti determinato dal Ministro del Tesoro con proprio decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.Un esempio classico di applicazione di calcolo degli interessi legali è quando si ha la necessità di calcolare il valore attuale di un deposito cauzionale per l'affitto di un appartamento. Quando cioè si lascia un appartamento per il quale si è depositata una cauzione e nel momento in cui si lascia, si richiede la restituzione della stessa cauzione più gli interessi legali.Con decorrenza primo gennaio 2015, la misura del tasso degli interessi legali è stata fissata allo 0,5%.La formula per il calcolo degli interessi legali è la seguente:I = C x S x N/365dove:C è il capitaleS è il tasso d'interesse legaleN è il numero di giorni di maturazione degli interessi365 è il numero di giorni in un anno



COMMENTI SULL' ARTICOLO