piano di ammortamento alla francese

Mutuo

Optare per il piano di ammortamento alla francese significa prima di tutto costruire un programma di rientro con quote di interesse in diminuzione grazie al fatto che vengono calcolate su un capitale residuo decrescente. In secondo luogo le quote capitali crescenti sono calcolate sottraendo alla rata costante interessi sempre più piccoli. Se si considera infatti che la maggior parte degli interessi vengono corrisposti con le prime rate del mutuo, il vantaggio che ne deriva è la diminuzione dei rimborsi. Ma vediamo come si ottiene il calcolo piano ammortamento alla francese. Calcolati gli interessi della prima rata, si determina la quota capitale e per difetto il nuovo capitale residuo. Se si sommano le quote capitali, si ottiene il capitale del prestito iniziale , mentre sommando tutti gli interessi, nel caso di un prestito a tasso fisso, si ottiene il totale degli interessi da pagare. Siccome la maggiorazione dei tassi di interesse avviene principalmente nel primo periodo del piano di rientro e in un secondo tempo tende ad influire sempre meno sull'elaborazione della rata, una volta calcolata quella iniziale, è possibile rivedere la quota capitale e il nuovo capitale residuo.
calcolo rata a tasso fisso

Info Mutui

Prezzo: in offerta su Amazon a: 0€


Rata costante

La linearità di metodo e la facilità della messa in pratica del rimborso di un prestito tramite tutte le rate uguali, ha originato quello che attualmente è il successo del piano di ammortamento alla francese, cioè tramite la rata costante. Che sia prestito, mutuo o finanziamento di qualsiasi genere, per il piano di rientro scegliete il cosiddetto calcolo piano ammortamento alla francese. Cerchiamo allora di capire perchè funziona e soprattutto come. Innanzitutto ricordiamo le due regole principali che interagiscono nella costruzione di un piano di rientro: - il totale delle quote capitale più il totale delle rate deve corrispondere all'importo originale del finanziamento. - il pagamento della rata riconosce all'ente gli interessi maturati nel periodo cui si riferisce. Associando al secondo punto il concetto della rata costante si evidenzia che è l'interesse che cambia nel tempo la composizione, assumendo per effetto il valore della differenza, anzichè del totale della rata.

    Loan calculator

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 0€


    Tasso fisso

    Per capire come funziona il piano di ammortamento alla francese, proviamo ad applicarlo ipotizzando un mutuo di 100.000 euro a tasso fisso del 6% da rimborsare in 10 rate semestrali di 11.363,06 euro. La procedura per il calcolo della prima scadenza è la seguente: Essendo una rata semestrale si devono calcolare gli interessi maturati alla scadenza della prima rata, moltiplicando il debito per il tasso relativo al periodo e visto che quello annuo è del 6%, il tasso semestrale è del 3%. Quindi gli interessi maturati sul prestito di 100.000 euro al 3% ammontano a 3.000 euro. Si passa poi a calcolare la quota capitale sottraendo dalla rata gli interessi, cioè: 11.363,06 euro (rata) meno 3.000 euro (interessi al 3%) = 8.363,06 euro. Infine si quantifica il capitale residuo dopo il pagamento della prima rata, sottraendo la quota capitale: 100.000 euro (debito iniziale) meno 8.363,06 euro = 91.636,96 euro. Applicando lo stesso principio alle altre nove rate, il piano di ammortamento giungerà a completamento, azzerando il debito alla decima rata.


    piano di ammortamento alla francese: Prestito

    Per calcolo piano ammortamento alla francese si intende la procedura di conteggio di una rata costante, basata sul capitale residuo, anzichè sul totale del debito.Il calcolo viene eseguito sulla prima rata di un prestito a tasso fisso, in cui la somma ricevuta dal debitore sia uguale al valore della rendita a rate costanti.L'ammortamento alla francese è quindi alternativo ad altri metodi come ad esempio all'italiana o al metodo tedesco che hanno invece rate variabili, calcolate sul totale del capitale. Questo piano di rientro prevede rate formate da una quota interessi che decresce e una quota capitale che aumenta. Il vantaggio che ne consegue è dato dal compromesso tra la restituzione anticipata del capitale, a favore del risparmio sugli interessi, tramite il pagamento di rate fisse.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO