Carta acquisti

Carta Acquisti INPS

La Carta Acquisti INPS viene fornita alle persone nella condizione economica più disagiata ed è utilizzata per acquistare beni e servizi. La Carta Acquisti ordinaria è attiva dal 2008 ed è riservata a cittadini italiani di almeno 65 anni oppure minori di 3 anni, con un ISEE inferiore a € 6.795,38. La Carta Acquisti sperimentale è un progetto che si svolge in 12 città: Bari, Catania, Genova, Napoli, Roma, Venezia, Bologna, Firenze, Milano, Palermo, Torino e Verona. È sempre rivolta alle persone più povere e l'esperimento intende valutare il possibile uso della carta come mezzo diffuso per combattere la miseria ed ha la durata di un anno. La Carta Acquisti è una carta di debito che viene caricata ogni 2 mesi con importi di denaro impiegabili per comprare generi alimentari nei negozi convenzionati e per pagare le bollette dell'elettricità e del gas.
La Carta Acquisti

Aerei di carta. Con gadget

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,07€
(Risparmi 2,83€)


Carta Acquisti Poste Italiane

La Carta Acquisti Poste Italiane viene consegnata ai cittadini che la richiedono e che ne hanno diritto, secondo quanto stabilito dal D.L. n.112 del 2008. Si può utilizzare nei negozi che vendono alimentari, nelle farmacie e parafarmacie convenzionate MasterCard e negli Uffici Postali per pagare le utenze di elettricità e gas. La carta dà anche diritto ad usufruire di agevolazioni sulla tariffa elettrica. La Carta Acquisti viene caricata con l'importo di 80 euro ogni 2 mesi e non prevede alcun costo o commissione. La carta è ricaricata direttamente dallo Stato e viene impiegata come le carte elettroniche standard. La carta deve essere usata soltanto dal titolare. Alla fine del periodo di validità dell'ISEE occorre presentarne un altro altrimenti, se il possessore non ha più i requisiti, il Ministero dell'Economia e delle Finanze può decidere di disattivare la carta.

  • Carta Acquisti Poste Italiane La carta di credito è una particolare tipologia di carta, mezzo di pagamento, composto da materiale plastificato. Su qualsiasi carta di credito è presente un piccolo dispositivo atto a riconoscere le ...
  • Carta Acquisti Spesso si è sentito parlare della Carta Acquisti emessa dalle Poste Italiane, un servizio piuttosto utile dello Stato rivolto ai cittadini meno abbienti. Ma di cosa si tratta realmente? E come fare pe...
  • Carta Aura Findomestic Carta Aura è una carta revolving, cioè consente di pagare le spese effettuate in comode rate mensili. Carta Aura è la più diffusa nel nostro Paese tra le carte a pagamento rateizzato. Fa p...
  • Carta Nova Findomestic Carta Nova Findomestic è la nuova carta di credito revolving offerta dalla società a tutti coloro che hanno bisogno di aiuto per sostenere le proprie spese. Uno dei vantaggi di Carta Nova è che offre ...

Original Album Series

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,5€
(Risparmi 13,18€)


Modulo Carta Acquisti

La carta può essere richiesta dagli aventi diritto recandosi in un Ufficio Postale abilitato presentando il modulo Carta Acquisti, scaricabile da internet, interamente e correttamente compilato, un documento d'identità ed una fotocopia dello stesso, un certificato ISEE valido oppure una sua copia. Sul modulo saranno indicati i dati anagrafici completi del richiedente e del coniuge. Se la domanda viene accettata, il richiedente sarà invitato a ritirare la carta presso un Ufficio Postale. Poi gli sarà inviato il codice di sicurezza PIN per i pagamenti tramite POS alle Poste Italiane oppure agli sportelli ATM Postamat. Negli esercizi commerciali alimentari facenti parte del circuito MasterCard occorre invece apporre la propria firma sulla ricevuta ed eventualmente mostrare un documento d'identità.


Carta acquisti: INPS Carta Acquisti

Lo strumento INPS Carta Acquisti non è utilizzabile per prelevare denaro contante. I possessori della carta hanno diritto a sconti del 5% in negozi e farmacie aderenti a questo sistema. Lo sconto è valido soltanto per acquisti fatti con la carta e non si può applicare per comprare medicine o pagare il ticket sanitario. Gli esercizi commerciali convenzionati si riconoscono per l'esposizione di una specifica etichetta sulle vetrine con la scritta "Carta Acquisti" con il disegno di un carrello per la spesa. Questi sconti non escludono altri sconti o promozioni riservati dai negozi ai clienti. Gli Enti locali hanno la facoltà di accreditare sulla carta somme maggiori ed alcune aziende possono fornire ulteriori sconti per beni di utilità pubblica. È anche permesso a privati di donare per solidarietà delle somme sul Fondo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO