Btp Italia

Btp Italia nuova emissione

La nuova emissione dei Btp Italia ha portato a un notevole rendimento rispetto alle precedenti, in modo particolare per quanto riguarda la seconda emissione. Qui si è riscontrata una certa anomalia caratterizzata da buoni con scadenza a giugno 2016 con un rendimento dell’1,62% circa rispetto all’1,68% dell’emissione di quelli con scadenza a marzo 2016 (la prima emissione). L’anomalia della seconda emissione è data da titoli che hanno una scadenza temporale avanzata i quali portano a un rendimento nettamente inferiore a una scadenza più ravvicinata. In altre parole, il valore di questa cedola con scadenza a giugno 2016 era di 3,55% e ci si è trovati con un rendimento inferiore addirittura alla prima cedola (quella di marzo 2016). Insomma, uno squilibrio temporaneo, che può definirsi quasi normale all’interno di questo mercato, e che solitamente tende a rientrare in pochissimo tempo.
Rendimento Btp Italia

La fine del BTP è la rinascita dell'Italia. L'Unione bancaria europea manda in soffitta l'investimento principe degli italiani

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,6€
(Risparmi 2,4€)


Emissione Btp Italia

I Btp Italia sono dei titoli di stato indicizzati con un tasso d'inflazione nazionale e indicati ai risparmiatori individuali. Questi prodotti possono essere acquistati in sportelli bancari o mediante internet. Le emissioni solitamente tendono a dare maggiori rendimenti rispetto a un Btp con tasso fisso ma con stessa scadenza del precedente. C’è da dire che i Btp Italia hanno una volatilità bassa rispetto ad altri titoli di stato e di questa sono fatti degli studi dal MoneyFarm Sim. Il centro ha evidenziato che i Buoni del Tesoro Poliennali con una scadenza a ottobre 2016, rapportandoli a un Btp Nominale con scadenza a maggio del 2017 e un’inflation linked di settembre 2017, evidenzia una volatilità dimezzata rispetto all’inflation linked. Lo stesso centro giustifica questo risultato affermando che il Btp Italia mostra un orientamento maggiore verso il retail.

  • Calcolo interessi legali Il calcolo interessi legali effettuato sulla base dell'anno commerciale, in cui venivano considerati dodici mesi di trenta giorni ciascuno, era utilizzato in passato per la facilità di calcolo che non...
  • investimenti I Fondi Comuni di Investimento sono attualmente quotati in Borsa. Questa innovazione è interessante per i cambiamenti che può determinare sul mercato del risparmio nel nostro Paese. Le quotazioni dei ...
  • Monte dei Paschi di Siena Dalla metà di aprile dell'anno 2015 il capitale sociale del Monte dei Paschi di Siena si assesta sui 5.800.000.000 di euro con 260.000.000 di azioni ordinarie. Esse sono quotate sul Mercato Telematico...
  • Investimenti sicuri e redditizi Quando si decide di scegliere degli investimenti sicuri e redditizi occorre considerare che quanto più bassi sono i rischi più ridotto diventa il rendimento offerto. Al contrario, più la soluzione è r...

Kombat UK – Felpa con cappuccio da uomo Full Zip, Uomo, Camo Hoodie, BTP Black, XXL

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,72€


Nuova emissione Btp Italia

Con la nuova emissione di Btp Italia è stato fissato un tetto massimo di ordini per circa 500 mila euro. Rispetto alle prime emissioni (la prima alla pari e la seconda ha evidenziato una certa anomalia sui rendimenti), si evidenzia quanto i singoli risparmiatori si siano interessati ad esso, ciò si denota anche dal trading online. Questo meccanismo permette di acquistare il Btp Italia non mediante asta (come invece avviene per titoli tradizionali) ma attraverso la richiesta presso l’accesso internet o uno sportello bancario. La conseguenza di tutto ciò ha portato a una sottoscrizione degli ordini per circa 205 milioni di euro rispetto alle precedenti emissioni. Fineco traduce tutti questi risultati positivi definendo il Btp Italia come uno strumento adatto ai cassettisti che mirano a un investimento a medio-lungo termine.


Btp Italia quinta emissione

Il Btp Italia è arrivato qualche giorno fa alla quinta emissione e dal 12 novembre è scambiabile sul Mot. La chiusura di ieri è risultata alla pari raggiungendo un controvalore di circa 120 milioni di euro e con un rendimento netto annuo del 2,55% con una scadenza a novembre 2017. Questa emissione ha portato a una chiusura record perché ha raggiunto un valore di circa la metà rispetto alla somma dei delle precedenti chiusure (circa 44 miliardi di euro). La quinta emissione era attesa da tutta, in modo particolare per quanto riguarda gli arbitraggi. Questi possono essere definiti come una serie di calcoli da fare mediante il raffronto tra prezzi e rendimenti di ogni emissione di Btp Italia, ma anche verso i Btp con un tasso fisso. In questa maniera si comprende quali sono le opportunità di questi prodotti, tenendoli in un portafoglio d’investimento fino alla scadenza.




COMMENTI SULL' ARTICOLO