Prestiti fra privati senza spese

Prestiti tra privati: tipologie

Un prestito fra privati è una forma di finanziamento che interviene tra due persone senza la mediazione, in genere, di un soggetto terzo. A differenza di un prestito concesso da una banca o da una finanziaria, che in genere comporta dei costi, si possono avere prestiti tra privati senza spese. Vi sono diversi modi per accedere ad un prestito privato e ognuno di essi ha pregi e difetti, nonché diversi livelli di rischio, in particolare per il finanziatore. Essenzialmente si distinguono tre modalità di finanziamento privato. La prima prevede la stipula di una scrittura privata, un contratto, tra le parti in causa; la seconda prevede la sottoscrizione di una cambiale, che può aggiungersi o sostituirsi al contratto e, infine, vi è la possibilità di prestare o farsi prestare soldi tramite delle piattaforme online che si occupano del cosiddetto social lending.
Dipendente di un sito per mediazione di prestiti

Social Entrepreneurship & Technology As a Solution to Poverty: Peer Lending, Micro Finance and Mobile Banking All Were Good Till 2015

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,45€


Prestiti tra privati senza spese

La scrittura privata è la forma di prestito privato più diffusa, soprattutto tra conoscenti, parenti, amici e coniugi. Si tratta, in buona sostanza, di un contratto che viene stipulato tra le parti in causa e che stabilisce le condizioni del prestito. Dato il carattere informale, questo sistema è il più indicato per fornire o ricevere prestiti tra privati senza spese. Per la sua natura, è una forma di finanziamento saltuario che non può avere carattere di regolarità. In rete si trovano diversi modelli pronti di contratto che si possono utilizzare. Per massimizzare le garanzie, è preferibile sottoscrivere sempre il contratto alla presenza di almeno due testimoni e stabilire termini chiari per quanto riguarda la consegna dell’importo, la data di restituzione e il tasso di interesse. Trattandosi, in genere, di prestiti tra conoscenti, spesso non viene applicato alcun tasso di interesse. In caso contrario, comunque, questo non potrà mai superare il tasso di usura.

    Cassa depositi e prestiti e bancoposta. Identità giuridiche in evoluzione

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,6€
    (Risparmi 2,4€)


    Come realizzare contratti a norma di legge

    I contratti per i prestiti tra privati costituiscono un atto legale e autorizzano a procedere presso il tribunale in caso di insolvenza. La sottoscrizione di una cambiale rafforza la garanzia di un prestito. Una cambiale, comunque, può anche essere sottoscritta senza essere associata ad una scrittura privata. Tutti i contratti fra privati devono essere scritti e firmati in doppia copia. Non è necessaria l’autenticazione di un notaio o di un pubblico ufficiale e non devono essere obbligatoriamente registrati. Perché siano efficacemente impugnabili in tribunale, comunque, è fondamentale che rispettino alcuni requisiti. Innanzitutto è consigliabile che facciano riferimento al mutuo come forma di prestito, secondo l’articolo 1813 del codice civile. La dicitura mutuo deve essere presente nel contratto assieme ai dati dei contraenti, alle condizioni stabilite per la restituzione, agli eventuali interessi e a tutte le condizioni che regolano il rapporto.


    Prestiti fra privati senza spese: Prestiti tra privati con mediazione: il social lending

    Se si desidera prestare soldi a privati che non facciano parte della propria sfera di conoscenze, o se si vuole ottenere un prestito da questi, la soluzione preferibile è quella di utilizzare la formula del social lending. Si tratta di finanziamenti tra privati garantiti tramite delle piattaforme online. Queste hanno dei costi che però, in genere, possono essere più bassi di quelli di banche e finanziarie. Ogni piattaforma ha delle sue regole ma, in sostanza, si mettono in contatto privati che desiderano prestare denaro con altri che hanno bisogno di un finanziamento. I potenziali debitori vengono classificati in base alla loro affidabilità creditizia e godono di interessi migliori. Ogni prestatore potrà decidere quale rischio prendere col proprio capitale e a chi prestare il proprio denaro. Ci sono delle commissioni da pagare alle piattaforme ma, nella norma, questi prestiti convengono rispetto a quelli bancari e finanziari. Infine, bisogna ricordare che i prestiti tra privati non prevedono la possibilità di detrarre gli interessi passivi.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO