Prestiti poste

Soluzioni prestiti poste

Prestiti poste offre una diversità di soluzioni variabili per ottenere un finanziamento e realizzare i propri progetti in modo semplice e veloce. Qualunque persona può richiedere un prestito, purché possa documentare di essere in grado di restituire alla scadenza il debito contratto, offrendo delle adeguate garanzie. Se si è titolari di un conto Banco Posta si possono accedere a tre tipologie di prestito: Prestito Bancoposta, Prontissimo Bancoposta, Quinto Bancoposta. Mentre se si dispone di una carta Postepay, è possibile richiedere un piccolo prestito con la formula SpecialCash Postepay. Direttamente dal pc è possibile prendere un appuntamento con un consulente di Poste italiane in qualsiasi ufficio postale autorizzato. Chiedere un prestito comporta delle difficoltà, prestiti poste sono la soluzione che molte persone cercano.
Poste Italiane

La posta in gioco. Come cambiare cassa depositi e prestiti: manifesto per una nuova finanza pubblica e sociale in Italia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,02€
(Risparmi 0,88€)


Prestito Postepay: come richiederlo

Prestiti poste presenta una forma di prestito personale dedicata a tutti i possessori di Postepay e Postepay Evolution, con l'accredito della somma richiesta direttamente sulla carta. Con il prestito Postepay è possibile richiedere un prestito di piccola entità, scegliendo tra tre piani di ricarica a disposizione, ossia 750€, 1.000€ e 1.500€. La durata del contratto è di 15-20-24 mesi. Il prestito si chiama SpecialCash. Con questa tipologia di finanziamento è possibile effettuare i piccoli acquisti in piena libertà. Le rate vengono rimborsate tramite pagamento mensile con scadenza a metà mese o fine mese con bollettino postale, addebito su c/c bancoposta, c/c bancario, carta Postepay Evolution. In caso di estinzione del debito anticipato non si è soggetti a penale. Entro 14 giorni dall'erogazione del prestito, il cliente può recedere dal finanziamento.

  • Richiesta prestito personale Prima di stipulare il contratto per un prestito personale, di qualunque tipo esso sia, è importante avere ben chiaro le caratteristiche dello stesso e, ancora di più, i costi che ci si troverà ad affr...
  • interno di un ufficio postale Poste Italiane riesce a mantenersi aggiornata con i tempi e diventa sempre di più in linea con le banche e gli istituti di credito, venendo incontro ai consumatori e intuendo le esigenze economiche as...

15 x 20 FT RETE COPRI STAGNO LAGHETTO – Rete in Nylon Facile da Installare per Piscina e Stagno Laghetto Protegge i Pesci, gli Stagni e le Carpe Koi dagli Uccelli e dalle Foglie – Copertura di Sicurezza Durevole, Si può Guardare Attraverso, Mantiene Pulita l’Acqua dei Cortili e Giardini

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,99€
(Risparmi 24€)


Prestiti Poste Italiane, preventivo

Sono diverse le tipologie di prestito che Poste italiane mette a disposizione della sua clientela. Quando si decide di ricorrere a un finanziamento è opportuno rivolgersi a un ufficio postale e chiedere i prestiti poste in corso. Il consulente finanziario, dopo aver ascoltato le esigenze del cliente, propone diverse tipologie di finanziamento e per ognuna redige un preventivo. Il preventivo è necessario per conoscere il piano di ammortamento e l'importo della rata che bisognerà pagare mensilmente, compresa delle spese di istruttoria, gli interessi e il tempo per rimborsare il prestito. Per non andare impreparati all'appuntamento con il consulente, ci si può aiutare con i siti di comparazione o navigare sul sito di Poste Italiane e conoscere le offerte attive, così da farsi un'idea sul tipo di finanziamento da richiedere e verificare se sussistono i requisiti per ottenerlo.


Prestiti poste: Prestiti Poste Italiane senza busta paga

Per poter accedere a un prestito non è necessario possedere una busta paga. Prestiti Poste Italiane propone una tipologia di finanziamento che permette di ottenere un prestito senza presentare la dovuta documentazione lavorativa. Se si è possessori di carta Postepay o Postepay Evolution, è possibile ottenere il prestito. Non avere una busta paga non significa non possedere nessun reddito, perché se così fosse, nessun istituto di credito sarebbe disposto a concedere un finanziamento. SpecialCash è rivolto a quei lavoratori che nonostante siano possessori di un reddito, non lo possono dimostrare, ne sono un esempio i contratti atipici, contratti a progetto, le collaborazioni continuative o a tempo determinato, i Co.Co.Co. Questi lavoratori a fine anno avranno un documento (CUD) che attesterà un reddito (senza busta paga) e quindi la possibilità di pagare le rate.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO