Finanziamento cambializzato

Che cos'è il finanziamento cambializzato

Il finanziamento cambializzato è un prestito che le banche e le finanziarie concedono ai soggetti che in passato sono stati insolventi e risultano iscritti nella "banca dati centrale rischi" come protestati o cattivi pagatori. In base alle nuove regole disposte nel 2015, per poter accedere al prestito occorrerà presentare il TFR, in mancanza di questo, è necessaria la firma di un garante. Per accedere al finanziamento cambializzato è necessario stipulare un'assicurazione vita che protegge la banca e chi richiede il prestito, nel caso in cui quest'ultimo fosse impossibilitato a pagare le rate alla scadenza, per incapacità fisica, per incidente, per morte, per mancanza di lavoro. Si possono richiedere fino a 60 mila euro da restituire in rate mensili entro il limite massimo consentito di 10 anni. Il tasso di interesse è fisso, e sulla rata vengono conteggiate anche le spese di segreteria e di istruttoria.
mazzette di Euro

pic2shop - Lettore di codice a barre e Lettore QR

Prezzo: in offerta su Amazon a: 0€


Quali documenti presentare

Per ottenere un finanziamento cambializzato bisogna presentare il codice fiscale, la fotocopia dell'ultima busta paga percepita, il TFR, la firma del garante qualora non si fosse in possesso di nessuna garanzia da mostrare, l'assicurazione sulla vita, che gli istituti di credito fanno sottoscrivere per tutelarsi nei confronti del richiedente, quando non possa più pagare regolarmente le rate alla scadenza. Le nuove disposizioni messe in atto nel 2015 prevedono per i lavoratori autonomi l'obbligo di presentare la copia del modello Unico 2015, mentre i lavoratori dipendenti devono allegare alla documentazione il CUD. I prestiti cambializzati a differenza di altre tipologie di finanziamento, prevedono il pagamento di una cambiale al posto della comune rata, quindi chi riceve la cambiale, viene in possesso di un titolo che alla scadenza gli permette di percepire la somma con "un'azione esecutiva" nei confronti del debitore.

  • Cancellazione crif Ogni volta che effettui un'operazione di finanziamento e richiedi un mutuo, un prestito, un leasing o una carta di credito, il tuo nominativo viene inserito nei SIC, i sistemi di Informazioni creditiz...
  • Prestito con garante Quando necessari, i prestiti online sono una rapida soluzione alle esigenze di denaro liquido, per affrontare qualsivoglia tipologia di spesa. I prestiti con garante sono prestiti personali, per i qua...
  • Firmando un contratto Il prestito rappresenta una forma finanziaria, rilasciata da una banca o istituto di credito, che consente di realizzare qualche sogno o pagare tutti quei debiti che abbiamo contratto nell'arco degli ...
  • Il prestito cambializzato autonomo può essere accettato ed erogato entro 15 giorni dall'avvenuta domanda. Il prestito cambializzato autonomo è una forma di prestito che è possibile richiedere in qualsiasi momento senza presentare un progetto per l'erogazione del prestito. L'importo varia dai 2.000 ai 50.0...

Unika mitra legame Colla istantanea 50 G & Attivatore della penna, Super colla colla di fissaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,08€


A chi rivolgersi

Per ottenere un finanziamento cambializzato bisogna rivolgersi agli istituti di credito, finanziarie e banche. Non è un prestito che viene concesso da tutti per l'alto rischio di insolvibilità. Chi ne fa richiesta è un soggetto poco attendibile, iscritto "alla banca dati centrale rischi", un cattivo pagatore, ma per venire incontro alla crisi economica e alla difficoltà delle persone, c'è ancora chi concede questa forma di finanziamento. Per avere informazioni e scegliere l'istituto erogatore più vicino alle proprie esigenze, si può consultare internet, in particolare i siti di comparazione. E' necessario compilare tutti gli spazi con i dati richiesti e cliccare su "invio". In poco tempo compare l'elenco di tutte le finanziarie e banche che concedono il prestito cambializzato alle condizioni richieste. A questo punto basta scegliere la proposta più conveniente e presentarsi previo appuntamento presso una filiale.


Finanziamento cambializzato: Garanzie anche per chi è senza busta paga

Essere cattivi pagatori significa non accedere ai tradizionali finanziamenti. Con il prestito cambializzato è possibile avere un finanziamento anche se non si possiede una busta paga. Il finanziamento cambializzato è concesso ai lavoratori autonomi, precari, disoccupati, senza busta paga. Il fatto di essere cattivi pagatori, non significa non presentare garanzie. La cambiale per concedere il finanziamento, è un documento importante poiché alla scadenza permette di venire in possesso della somma, in caso contrario è sufficiente per avviare un'azione esecutiva nei confronti del debitore e con il pignoramento dei beni tornare in possesso della somma non versata. Per questo oltre al TFR, come garanzie si possono presentare, affitti, immobili, assicurazioni, o nel caso più critico è sufficiente la firma di un garante, che possa dimostrare di avere un reddito da dare in garanzia.



COMMENTI SULL' ARTICOLO