Prestito fiduciario cambializzato

Prestito fiduciario cambializzato

Un prestito fiduciario cambializzato è una forma di finanziamento particolare che richiede che l'estinzione del debito avvenga mediante il pagamento di relative cambiali, con un rimborso periodico. Queste cambiali ovviamente devono essere liquidate all'ente che ha fornito il prestito. Questa tipologia molto particolare di prestito viene richiesta e concessa solitamente a coloro i quali non possono accedere a forme di finanziamento più tradizionali come i mutui, a causa della loro iscrizione nella Centrale Rischi. Infatti chi risulta protestato per debiti non pagati non può richiedere un finanziamento senza la presentazione di adeguate garanzie. Un prestito fiduciario cambializzato infatti non necessita della verifica, da parte di chi dovrebbe fornire il denaro, della situazione debitoria del cliente. È comunque indispensabile fornire delle adeguate garanzie, che vengono richieste da chi eroga il finanziamento, che i pagamenti verranno rispettati, fornendo in questo caso un bene pignorabile. In questo modo l'ente che erogherà il prestito ha l'assicurazione di tornare in possesso della spesa sostenuta.
prestito cambializzato

superior ZRL Cavo USB Tipo USB C a USB 2.0 A Cavo di sincronizzazione dati rapida in nylon cavi per Samsung Galaxy S8 / S8 +, LG G5 G6, Pixel, Nexus 5X / 6P, Nintendo Switch, nuovo Macbook

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,87€
(Risparmi 3,79€)


Caratteristiche di un prestito fiduciario cambializzato

Chi non è in possesso di una busta paga e quindi non può richiedere la cessione del quinto può fare domanda per ottenere un prestito fiduciario cambializzato. Esistono enti appositi che forniscono questo genere di prestito, solitamente sono società finanziarie che possono fornire il denaro anche in 48 ore, previa la presentazione delle documentazione che fornisca loro le necessarie garanzie per il rientro del credito. Un prestito cambializzato differisce da quelli tradizionali per la modalità con la quale il debitore deve estinguere il suo debito, infatti al posto delle rate si deve pagare una cambiale con una scadenza periodica definita in sede di formalizzazione dell'accordo. La cambiale, essendo un titolo esecutivo, consente a chi ha erogato il prestito di poter agire pignorando un bene dato in garanzia dal debitore in caso questi risulti insolvente. Il bene pignorato successivamente può essere venduto dall'ente che ha fornito il denaro per rientrare del credito versato.

  • Cessione del quinto Possono richiedere e accedere alla cessione del quinto tutti i dipendenti pubblici, statali o di aziende private, che siano assunti con contratto a tempo indeterminato; devono avere un'età compresa tr...
  • Mutuo casa Il mutuo casa è una sorta di prestito ipotecario rivolto a quei soggetti che non detengono la proprietà di un certo immobile. La stipulazione di questo finanziamento è caratterizzata da un iter specif...
  • Mutuo bancoposta Acquistare una casa, progettare la riqualificazione di un vecchio edificio o ristrutturare la vostra attuale abitazione non è più un problema, con BancoPosta è possibile scegliere la richiesta di fina...
  • Firma come garanzia per un prestito chirografario Un credito chirografario è una forma di finanziamento che per l'erogazione non richiede nessuna tipologia di garanzia sia reale sia personale. Quindi per la richiesta di un prestito chirografario non ...

Unika mitra legame Colla istantanea 50 G & Attivatore della penna, Super colla colla di fissaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,35€


Garanzie per prestiti fiduciari cambializzati

Un prestito fiduciario cambializzato necessita, per poter essere erogato, di adeguate garanzie da parte di chi richiede il finanziamento. Le garanzie devono essere reali, quindi si devono fornire come assicurazione uno o più beni che possano essere pignorati in caso di mancato pagamento di una cambiale. In alternativa è possibile presentare un garante che si faccia carico del pagamento delle cambiali non liquidate, oppure che fornisca lui stesso un bene che possa essere pignorato in caso di insolvenza del debitore. Le cambiali vengono restituite ogni volta che il debitore ne liquida una, in questo modo il debito si potrà considerare estinto una volta che anche l'ultima cambiale sarà stata ritirata dal debitore, versando l'importo dovuto. Il garante deve essere una persona che possa avere un'adeguata copertura finanziaria, tale da consentire l'assicurazione che il credito venga saldato in caso di insolvenza del debitore. Ovviamente il garante deve anche potersi fidare di chi richiede il prestito per evitare di incorrere in problemi successivi.


Categorie che possono richiedere un prestito fiduciario cambializzato

L'ottenimento di un prestito fiduciario cambializzato richiede delle garanzie che possono essere diverse a seconda della situazione lavorativa del richiedente. Infatti possono accedere, ma con modalità differenti, a questa forma di finanziamento: lavoratori autonomi oppure dipendenti, lavoratori privi di busta paga, precari e anche disoccupati. Nel caso il prestito venga richiesto da lavoratori autonomi oppure da professionisti deve essere fornita solitamente una documentazione che possa attestare il reddito medio annuale, in aggiunta è anche richiesta la sottoscrizione di un adeguato contratto assicurativo. Per i lavoratori dipendenti è sufficiente la presentazione della busta paga e in aggiunta anche del Tfr, come ulteriore garanzia. I disoccupati e i lavoratori con contratto a tempo determinato invece devono necessariamente presentare un adeguato garante per poter richiedere il prestito.




COMMENTI SULL' ARTICOLO