Surrogazione mutuo

Surrogazione mutuo: i nuovi interventi legislativi

La surroga, detta anche portabilità, del mutuo è una procedura perfezionata dal cosiddetto Decreto Bersani del 2007, grazie alla quale è possibile trasferire senza spese il mutuo da una banca ad un'altra. Il Decreto Bersani ha anche introdotto un'importante novità nella disciplina dell'istituto della surroga: la portabilità dell'ipoteca. Gli interventi legislativi sul tema della surrogazione mutuo erano quindi tutti tesi alla semplificazione delle procedure di portabilità. Lo scopo era quello di incoraggiare molti soggetti a trasferire, se necessario, i propri mutui per poter usufruire di condizioni migliori e fronteggiare così la sopraggiunta situazione di crisi. In precedenza, i lacci bancari, consistenti in alcune voci di spesa ed anche nell'obbligatorietà di accendere una nuova ipoteca (e relativa chiusura della vecchia), ostacolavano non poco le richieste di surroga. Naturalmente a queste semplificazioni ha fatto seguito un aumento delle richieste di surrogazione mutuo.
Risparmia con la surroga del mutuo

Surrogazione e portabilità dei mutui. Funzione, struttura, efficacia e validità delle fattispecie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59€


Surroga del mutuo: soggetti interessati e considerazioni

Sono 3 i soggetti interessati dall'istituto della surroga: la banca surrogata, la banca surrogante (cioè, nell'ordine, il vecchio ed il nuovo istituto di credito) ed il mutuatario, il debitore.Il mutuatario quindi, per diversi motivi e valutata la convenienza dell'operazione di prestito, può chiedere di trasferire il proprio mutuo dalla banca surrogata a quella surrogante. È bene, a questo punto, fare alcune considerazioni. Innanzitutto va detto che è non vi è obbligo alcuno da parte della banca surrogante di avallare la surrogazione mutuo, mentre, al contrario, la banca surrogata non può opporsi alla procedura della portabilità. Ma l'impasse è solo apparente per 2 motivi principali: in primo luogo perché il debitore può rivolgersi a più istituti di credito; in secondo luogo, perché la surrogazione mutuo per la banca surrogante rappresenta spesso una delle modalità di acquisizione di nuova clientela (sottratta magari, tra l'altro, ad un istituto bancario concorrente).

  • Risparmiare con la surroga mutuo Fino a febbraio 2007, periodo in cui il decreto Bersani è intervenuto a regolamentare le operazioni di surroga del mutuo, il soggetto che aveva stipulato un contratto di mutuo con un istituto di credi...
  • Concetto di mutuo. Connessione fra l’immobile e il denaro. Il mutuo è un contratto definito nell’ordinamento italiano dall’articolo 1813 del Codice Civile, che consiste in un prestito da parte di un soggetto (il mutuante) a un altro soggetto (il mutuatario). ...
  • banconote euro Per il mutuo la surroga trasferisce l’importo residuo del debito in BNL senza spese. Per conoscere le proposte di BNL è sufficiente visitare il sito e cercare tra i consigli quello più vicino alle pro...


Convenienza della surroga: i tassi d'interesse

Perché e quando conviene richiedere la surrogazione mutuo? Per rispondere a questo domanda è necessario fare alcune considerazioni. La maggior parte dei mutui (anzi, tutti) presentano un piano di ammortamento alla francese, che prevede il saldo degli importi dovuti a titolo d'interesse essenzialmente nella prima parte della durata del prestito e di quelli a titolo di capitale solo nella seconda parte. Questa situazione fa capire come la surrogazione mutuo risulti quasi ininfluente per chi è ormai prossimo all'estinzione del finanziamento, mentre può portare ad un notevole risparmio qualora restino ancora da saldare un numero significativo di rate. D'altronde questo è un particolare momento storico in cui i tassi d'interesse sono notevolmente scesi rispetto al passato e, quindi, presumibilmente, rispetto al tempo in cui è stato attivato il mutuo originario.


Convenienza della surroga: come abbassare le rate del finanziamento

Il vantaggio di richiedere una surrogazione mutuo non risiede esclusivamente nei migliori tassi d'interesse (sia che si leghi il nuovo finanziamento ad un tasso fisso, oppure ad uno variabile). Uno dei motivi principali per cui molti soggetti risultano interessati alla surrogazione mutuo è la possibilità di modificare la rata del prestito, naturalmente riducendola, per fronteggiare meglio i propri impegni di spesa mensili. Una diminuzione della rata si può ottenere facilmente sfruttando la possibilità di allungare la durata del finanziamento. Per cui, in definitiva, migliori tassi d'interesse e rate più leggere risultano essere i motivi principali per cui la surroga del mutuo incontra il favore di molti. Tuttavia è bene ricordare che, mentre durata e tassi dei mutui in surroga possono essere cambiati, l'importo residuo del capitale da rimborsare del vecchio mutuo deve rimanere obbligatoriamente lo stesso.




COMMENTI SULL' ARTICOLO