Postepay ricarica

Attivare Postepay

Attivare la carta ricaricabile Postepay è un'operazione semplice e veloce. Sarà sufficiente recarsi presso un qualsiasi ufficio postale; per controllare quale sia la sede postale più vicina a voi potrete consultare la mappa degli uffici presente sul sito di Poste Italiane. L'unico accorgimento da tenere sarà quello di ricordarvi di portare con voi alcuni documenti, come la carta d'identità, o un altro documento di riconoscimento valido, e la tessera del codice fiscale. La somma da pagare per l'attivazione è minima; l'addetto vi richiederà, qualora non vogliate versare subito alcun importo, soltanto 10 euro. Di questi, 5 euro saranno utilizzati per l'attivazione della carta, i restanti costituiranno la prima ricarica che troverete sulla vostra Postepay. Una volta compilato il modulo con i dati personali, vi sarà fornita la prepagata insieme al codice segreto personale.
carta postepay

PosteMobile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 0€


Come fare Postepay

Una volta ricaricata la vostra carta Postepay potrete utilizzarla per i vostri acquisti o potrete prelevare il denaro da qualsiasi sportello qualora lo desideriate. Essendo sganciata da eventuali conti correnti la Postepay è uno dei metodi sicuri e più utilizzati per gli acquisti online. In questo modo eviterete che i vostri dati vengano criptati da malintenzionati. Inoltre la prepagata può essere collegata anche al servizio Paypal, per consentire transazioni di denaro o acquisti più veloci. Dovrete soltanto ricordarvi che, appartenendo al circuito Visa, potrà essere utilizzata soltanto sui negozi online che supportano tale piattaforma. Attenzione ai dati che inserirete; gli unici che vi dovranno essere richiesti sono il numero della carta, quello formato da 16 cifre, la data di scadenza, ed il codice CVV2, di tre cifre, presente sul retro. Il codice pin non dovrà mai essere inserito!

  • La Postepay classica Le carte Postepay sono carte ricaricabili commercializzate dal gruppo Poste Italiane e basate sui circuiti Postamat, Visa e Mastercard.La Postepay rappresenta una delle prime realtà delle carte prep...
  • Un esempio di carta Postepay Mastercard, il celebre programma di emissione di carte di credito, rilascia carte prepagate mediante gli istituti aderenti al proprio circuito. La carta prepagata Mastercard si adatta alle più dispa...
  • Poste Italiane Prestiti poste offre una diversità di soluzioni variabili per ottenere un finanziamento e realizzare i propri progetti in modo semplice e veloce. Qualunque persona può richiedere un prestito, purché p...
  • Il logo di Paypal Il saldo PayPal può essere visionato in qualsiasi momento e in tempo reale nella propria area riservata: una volta entrati nel proprio conto, il sistema riporta in automatico quanto in quel momento è ...

Carta SIM ricaricabile, operatore 3

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,42€


Come ricaricare una Postepay

La carta prepagata Postepay può essere ricaricata anche attraverso Internet. Questo è sicuramente uno dei metodi più veloci se avete fretta di ricaricare ed inoltre vi eviterà di uscire di casa e mettervi in fila in posta.Basterà collegarvi al sito internet Banco Posta Click; qui potrete scegliere, tra le varie opzioni di ricarica, quella che fa al caso vostro. Potrete addebitare il costo sulla carta di credito Visa o Mastercard. Se invece possedete un conto Banco Posta sarà ancora più semplice: una volta effettuato l'accesso cliccate su Ricarica e selezionate la voce Addebito su carta. Non dovrete far altro che digitare i dati della prepagata Postepay, il nome dell'intestatario e naturalmente l'importo che desiderate. Il servizio permette inoltre di trasferire denaro da una Postepay ad un'altra.


Postepay ricarica: Ricarica Postepay Sisal

E' possibile inoltre effettuare una ricarica per la vostra prepagata Postepay anche nei punti autorizzati Sisal. Il ricevitore vi chiederà un documento valido di riconoscimento ed il vostro codice fiscale affinché possa verificare l'identità del possessore. Per ricaricare dovrete provvedere a dettare il codice da 16 cifre presente sulla Postepay, comunicare e poi versare l'importo indicato.Vi dovrà essere presentata una prima ricevuta; sarà compito vostro verificare la correttezza dei dati e dare l'ok per la ricarica al ricevitore. Fate attenzione e controllate bene i vostri dati; qualsiasi errore di battitura sarà da questo momento in poi responsabilità soltanto vostra e non sarà possibile annullare l'operazione. Effettuata la ricarica, vi sarà consegnata una seconda ricevuta definitiva.



COMMENTI SULL' ARTICOLO