Finanziamenti

Finanziamenti a fondo perduto: la situazione in Italia

L'Italia ha sempre investito gran parte delle proprie risorse economiche nell'imprenditoria e una prima grande categoria di persone che possono beneficiare dei finanziamenti a fondo perduto è costituita proprio dai neo imprenditori. Grazie al prestito agevolato, infatti, è possibile fornire a chi desidera avviare un'attività autonoma gli strumenti indispensabili per iniziare il proprio percorso.

E' importante sottolineare che, con il prestito agevolato il beneficiario non deve restituire integralmente il capitale erogato né tantomeno i relativi interessi. Questa formula, inoltre, non riguarda solo i soggetti singoli o i giovani imprenditori ma è estesa anche alle società.

In Italia, i finanziamenti statali a fondo perduto sono essenzialmente di 3 tipi: Autoimprenditorialità, Autoimpiego e Smart & Start.

Smart & Start per lo sviluppo economico del Mezzogiorno<p />

Finanziamenti comunitari 2014-2020. Strategia, gestione e rendicontazione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,75€
(Risparmi 5,25€)


Finanziamenti a fondo perduto: l'Autoimprenditorialità

Chi desidera mettersi in proprio e ha un'età compresa fra i 18 e i 35 anni può avvalersi dei benefici economici previsti dall'Autoimprenditorialità.

Questa è una forma di finanziamento che aiuta a promuovere la nascita di nuove attività o l'ampliamento di quelle già esistenti.

Generalmente, gli investimenti non devono superare i 2,5 milioni di euro e interessano la fornitura di servizi e la produzione di beni nei settori più diversi.

Le agevolazioni sono fornite sia sotto forma di finanziamento a fondo perduto sia attraverso un mutuo agevolato.

Per accedere al prestito basta consultare i vari bandi pubblicati in rete e proporre la propria candidatura. Gli Enti che si occupano di Autoimprenitorialità prevedono un'assistenza integrale ai beneficiari e dei servizi di tutoring per avviare al meglio la propria attività.

  • Finanziamenti a fondo perduto I finanziamenti a fondo perduto sono dei contributi erogati da società finanziarie o da enti pubblici ad aziende d’interesse pubblico o di nuova costituzione con lo scopo di equilibrare la loro situaz...
  • Finanziamento Ai giorni nostri, se da una parte c'è un buon numero di persone che vivono agiatamente, perchè provenienti da famiglie benestanti, d'altra parte molte altre faticano ad arrivare a fine mese. Questo è ...
  • Denaro erogato tramite i finanziamenti a fondo perduto Spesso ci si chiede come ottenere finanziamenti a fondo perduto:i finanziamenti a fondo perduto sono una tipologia di finanziamento indirizzata a determinate fasce di popolazione, impossibilitate ad u...
  • Finanziamenti nella regione Puglia A partire dal 3 giugno 2015, le imprese pugliesi che hanno intenzione di effettuare degli investimenti in progetti innovativi ed integrati possono presentare domanda per ottenere dei finanziamenti a f...

Quattro cose da sapere per andare in banca. Tecniche per ottenere finanziamenti e accedere al mercato del credito, per le piccole e medie imprese (PMI)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,19€
(Risparmi 1,8€)


Finanziamenti a fondo perduto: l'Autoimpiego

L'Autoimpiego è probabilmente la formula più utilizzata dai neo imprenditori per iniziare a lavorare in proprio ed è indubbiamente un'efficacissima risposta al problema della disoccupazione che affligge tanti giovani italiani.

Pertanto, questo tipo di finanziamento è rivolto all'avvio di attività imprenditoriali di piccole dimensioni da parte di persone in cerca di un primo impiego o disoccupati. Possono accedervi sia soggetti singoli, che desiderano avviare un'attività autonoma, sia piccoli gruppi d’individui (in questo caso si parla di "microimpresa").

Per beneficiare dei finanziamenti a fondo perduto per l’Autoimpiego è necessario presentare all'ente preposto una domanda in cui si sviluppi la propria idea d’impresa. Una volta dimostrata la validità dell'iniziativa, saranno avviati tutti i procedimenti necessari al fine della concessione del prestito.


Finanziamenti a fondo perduto: Smart & Start

I finanziamenti Smart & Start sono rivolti ai soggetti che risiedono nel Mezzogiorno e nascono con l'obiettivo di promuovere l'economia di quelle aree geografiche d'Italia più in difficoltà.

Con la formula Smart si forniscono i sussidi economici necessari per coprire le spese di gestione iniziali per le nuove imprese ubicate in Basilicata, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna e nei comuni a rischio sismico dell'Abruzzo.

La Start, invece, riguarda quelle attività che vogliono incentrare la propria produzione nell’economia digitale (e-commerce) e che risiedono in Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e nei comuni del bacino sismico aquilano.

Il contributo a fondo perduto è pari al 65% delle spese sostenute per gli investimenti, ma sale fino al 75% se le attività sono formate solo da donne e/o da under 36.




COMMENTI SULL' ARTICOLO