Conti deposito

I migliori conti deposito

Il mercato finanziario offre tantissimi prodotti per chi intende investire il proprio capitale; i migliori conti deposito oggi disponibili risentono dell'inflazione, quasi inesistente, e delle basse rendite da investimento e spesso possono fruttare interessi annui abbastanza bassi. Tutte le banche offrono alla loro clientela dei conti deposito, con interesse garantito, che in genere è inferiore al'1 % su base annua. I migliori conti deposito sono in genere quelli delle banche online, perché a fronte di un interesse non altissimo, permettono però un'agile apertura e chiusura dei conti, senza alcuna spesa. Conto Arancio di ING Direct è a zero spese, e frutta fino allo 0,4% annuo, con la possibilità di vincolare il capitale per ottenere interessi superiori. Il conto vincolato di Che Banca! può rendere fino all'1 % annuo, ma il capitale deve essere vincolato per un minimo di 3 mesi.
Conto deposito

Guida ai conti correnti e di deposito. Per scegliere l'offerta più utile e conveniente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,97€
(Risparmi 1,03€)


Conti deposito confronto

Mettendo i conti deposito a confronto in genere si trovano situazioni molto simili tra loro, soprattutto se si considerano le banche più famose e solide. Per trovare dei conti deposito ad alto rendimento spesso si devono considerare anche banche di piccole dimensioni, a volte sull'orlo del crollo finanziario. Purtroppo in questi casi può capitare che l'istituto finanziario cui ci si rivolge abbia un crollo repentino, con scarse garanzie per il capitale degli investitori. Anche se le rendite finanziarie annue negli ultimi anni sembrano basse, è opportuno depositare il proprio capitale presso un conto deposito di una banca solida e conosciuta, in modo da avere qualche certezza sull'esito dell'investimento. Tipicamente questi prodotti sono dei veri e propri contratti, che garantiscono in vari modi il cliente, in modo da evitare inutili perdite di capitale.

  • conto desposito Su un conto deposito è possibile versare la somma di denaro che si desidera dedicare al proprio risparmio e avere in cambio la possibilità di ricevere, a seconda del tasso di interesse offerto, un ren...
  • Filiale IngDirect in cui è possibile attivare il conto arancio di persona. Il conto arancio non è, a dispetto del nome, un conto corrente classico, bensì un conto deposito proposto dalla banca IngDirect che consente di depositare i propri risparmi, ricevendo in cambio un int...
  • conto deposito Il conto deposito non è altro che un conto risparmio in cui l'utente può decidere, a suo piacimento, di versare le somme di denaro a sua disposizione, per avere una copertura sui 'giorni bui'. A diffe...
  • scelta per il miglior conto deposito I migliori conti di deposito sono quelli che non prevedono spese ed offrono alti tassi di interesse. I conti tradizionali non presentano spesso tali caratteristiche, ecco perché molto spesso si ricorr...

Contabilità

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


Conti depositi

I conti depositi disponibili sul mercato finanziario sono molti; si tratta di conti ben diversi dai conti correnti, in quanto non forniscono servizi quali la gestione di assegni o bollette, la possibilità di avere un bancomat o una carta di credito ad essi correlata. Si tratta invece di conti dove il cliente versa una data cifra di capitale, in una sola soluzione o anche in soluzioni periodiche, come ad esempio una cifra fissa al mese o al bimestre. Il capitale presente sul conto sarà utilizzato dalla Banca, per investimenti di vario tipo, e garantirà al contraente un certo interesse. Generalmente il capitale presente sul conto deposito può venire prelevato all'occorrenza, ma chiaramente questo influirà fortemente sugli interessi maturati a fine anno. Di solito è consigliabile depositare sui conti depositi solo il capitale in sovrappiù, in modo da poterlo lasciare fruttare senza doverlo forzatamente prelevare per usi vari.


Conti deposito vincolati

I conti deposito disponibili sul mercato italiano sono di due tipi; il primo tipo consiste nei conti deposito liberi, dove il capitale può essere prelevato in qualsiasi momento. Il secondo tipo è costituito dai conti deposito vincolati: il cliente si impegna per contratto a lasciare il capitale sul conto per un dato lasso di tempo, da 1 a 36 mesi. In questo modo generalmente la Banca garantisce un interesse maggiore, che può superare l'1 % annuo. La Banca può garantire al cliente la possibilità di recedere dal contratto, ritirando il capitale anticipatamente; a seconda del contratto stipulato, tale azione può avvenire senza alcuna penale, oppure il cliente può essere costretto a versare una data cifra. Prima di decidere di aprire un conto deposito vincolato è bene leggere attentamente i vari obblighi del cliente, per non incorrere in spiacevoli inconvenienti nel momento in cui si dovesse necessitare di utilizzare il capitale. Alcune banche non richiedono il pagamento della penale, ma permettono di ritirare il capitale solo dopo alcuni giorni dalla richiesta del cliente.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO